Saturday, 24 August, 2019 06:46

PROGETTO MACHAN

machan2

Machan – La vera storia di una vera squadra

Nella storia dell’uomo sono esistiti migliaia di giochi. Si racconta che qualche centinaio di anni fa per le strade impazzasse “Il gioco della palla” che consisteva nel calciare o scalciare la palla tra i vicoli dei borghi, magari nei giorni di festa e euforia. Pare che in molti luoghi questo gioco fosse bandito perché provocava troppi danni. Con l’evolversi del tempo questo divertimento ha preso un’identità più definita: è diventato il calcio o il football, gioco con i piedi e la palla, preferibilmente in un prato rettangolare.
Il football unisce milioni o miliardi di persone nel mondo che quando vedono una palla e una porta si dimenticano di se stesse. Non importa se sei italiano, palestinese, malese, camerunense, nigeriano, kurdo o M2020-615pakistano. Non importa se ti chiami Leonardo, Veysel, Furio, Francesco, Rodrigue, Lora, Eric, René, Hassan, Martins o Elia, se ami il calcio questi sono solo dettagli.
Ma se ti chiami Leonardo, Veysel, Furio, Francesco, Rodrigue, Lora, Eric, René, Hassan, Martins o Elia allora fai parte di MACHAN.
MACHAN è una gloriosa squadra di calcetto, nata nel maggio 2009, che da il meglio di se nei tornei della Valdera e dintorni.
Allo sbocciare della primavera il richiamo dei prati verdi ha riunito alcuni volenterosi futbolisti, i quali hanno setacciato le zone circostanti, alla ricerca di finanziamenti per allestire un’equipe calcistica dalla connotazione multietnica. L’appoggio economico è giunto con entusiasmo da Sprar, il progetto che si occupa dei rifugiati e richiedenti asilo appena giunti in italia.
Dopo aver ottenuto le sovvenzioni necessarie i giocatori-dirigenti-manager hanno fatto ciò che Genoa, Juventus, Torino, Pro Vercelli fecero più di un secolo fa, ovvero scegliere i colori sociali: le maglie di Machan sono verdi lucidissime, verdi come la primavera.
E il nome, Machan, da dove proviene? Machan è un film del 2008 che racconta una storia vera, quella di una falsa squadra di pallamano creata da alcuni ragazzi dello Sri-Lanka, apparentemente per partecipare ad un torneo multietnico in Germania, ma in realtà studiata per restare in Europa alla ricerca di un lavoro.
A differenza del film, i ragazzi di Machan-Pontedera si stanno inserendo con voglia e capacità nella società italiana: qualcuno lavora già a tempo pieno come muratore, qualcuno va a scuola, qualcuno sta facendo degli stage in attesa di trovare la giusta collocazione.
Per la parte agonistica Machan, dopo un paio di partite di allenamento, mercoledì 3 giugno 2009 ha fatto l’
A2180-271 esordio ufficiale nel torneo estivo del Green Park, una sconfitta onorevolissima (4-6) contro i gagliardi avversari della Carrozzeria Modesta. Nonostante la tripletta d’autore di Francesco, la rete di Leonardo, alcune ottime parate di Eric, qualche dribbling ubriacante del folletto Hassan i Verdi Deluxe non sono riusciti a portare a casa i 3 punti. Poco male, perché, alla fine di questa prima partita, sul volto dei coraggiosi pedatori si leggeva una nota di felicità, proveniente forse dalla stranezza di questa squadra: fino a pochi anni fa molti dei componenti dell’attuale rosa erano distanti migliaia di chilometri l’uno dall’altro, mentre oggi, grazie ad un gioco, sono come un pallone formato da tanti tasselli colorati.
Dopo aver nuovamente giocato il torneo estivo 2010 dove è arrivata la prima vittoria (!) nell’Ottobre 2010 Machan si è iscritto al primo campionato invernale di calcetto, la dirigenza ha nominato nuovo e 1° allenatore Luca Torquato il quale avrà l’ingrato compito di non far rimpiangere il mister precedente (che non esisteva), inoltre il DG Menciassi ha avviato la campagna rafforzamenti ingaggiando altri giocatori pronti a dare una mano ai Verdi!

Squadrone di calcetto:

Luca Torquato – Mister ed ex portiere
Leonardo Menciassi – D.G. e calciatore (Centrocampista/ Centr. Esterno)
Francesco Bini – (Attaccante)
Francesco Cambioni (Centrocampista / Difensore centrale)
Furio Filippi (Centrocampista esterno)
Mirko Filippi (Difensore)
Veysel Eskici (Centrocampista)
Giaime Piroddi (Difensore)
Paolo Falossi (Difensore Centrale)
René Pierotti (Attaccante / Centrocampista)
Bob Zaza (Centrocampista)
Matteo Maestri (Difensore / Centrocampista esterno)
Duccio Tosti (Difensore Centrale)
Elia Taglioli (Dif. Centrale)
Matteo Cantini (Portiere)
Emiliano Nocchi (Jolly)
Simone Gemmi (Portiere)
Yassine El Ghlid (Attaccante)
Hussein Vasquez (Portiere)
Alessandro Rossetti (Jolly)
Sander Hasain (Attaccante esterno)
Rodolfo Bartaloni (Dif. Centrale / Centroc.)
Emanuele Lele Falleni (Dif. Centrale / Portiere)

null

 

PHOTOGALLERYA_____________________________________

 



IL VIDEO DEL PROGETTO