Thursday, 28 January, 2021 01:21

Colorando il Buio 2 – 1/9 Agosto Parete (CE)

Colorando il Buio è un progetto che mira alla riqualificazione dei beni confiscati alla mafia affinchè tornino ad essere patrimonio della collettività.
Attraverso la realizzazione di opere artistiche come sculture e murales, un gruppo di giovani artisti del nostro territorio, gli ElektroDomestikForce, cercherà di restituire a quei beni colore e dignità, attribuendo loro un nuovo ruolo, parte integrante del tessuto urbano e delle città.

Nella sua prima edizione (2010)  il progetto è riuscito a coniugare antimafia sociale e creatività giovanile attraverso la  realizzazione di due murales su beni confiscati alla mafia nel Comune di Corleone, il primo all’interno della sede della Coop Lavoro e Non Solo, l’altro in un casolare nel vigneto in località Malvello, che produce il vino rosso NACA, che raffigura la rivolta degli operai con il quadro “Il Quarto Stato”.

Quest’anno il progetto ci porterà dal 1 al 9 Agosto a Parete, in Campania, dove Elektrodomestikforce crew realizzerà graffiti nei beni confiscati alla mafia e gestiti dal Circolo Arci Nero e Non Solo.

Oltre al trio di writers sarà presente anche lo scultore Alessandro Marzetti che realizzerà una scultura che verrà donata all’associazione.
L’intero progetto sarà documentato dai videomaker VideoTeppisti e dal fotografo Vittorio Marrucci.

Colorando il Buio è realizzato da Arci Valdera con gli artisti ElektroDomestikForce, in collaborazione a Cgil Pisa, Unione dei Comuni, Comune di Calcinaia, Circolo Operaio Arci Fornacette e Casa del Popolo di Calcinaia.

A breve tutte le foto da Parete!