Friday, 20 May, 2022 22:41

Cinema Sotto Le Stelle: facciamo chiarezza tra illazioni e falsità. L’Arci risponde

bannerCSS

Siamo stati attaccati ripetutamente negli ultimi giorni, prima sui social network e poi da Fratelli d’Italia sulla stampa in merito al Cinema Sotto Le Stelle.

I toni usati sono pesanti come macigni, si è parlato di mancanza di trasparenza, di regalie e di appropriazione di soldi pubblici.

E’ necessario a questo punto rispondere facendo un po’ di chiarezza e spazzando via questa macchina del fango, per dovere nei confronti dei cittadini, dei nostri soci, volontari e amici.

Nel 2009 viene stipulata una convenzione della durata decennale tra Comune ed Arci in cui si affida all’Arci la realizzazione di un’arena per il Cinema Sotto Le Stelle che possedesse tutti i requisiti per poter essere autorizzata in via permanente dalla commissione di pubblico spettacolo in base alle norme vigenti, un’arena che poi sarebbe rimasta alla città.

Sulla base di un progetto corredato da apposito capitolato di spesa regolarmente depositato le somme stanziate ammontano ad un totale di 200.000€ di investimenti per la realizzazione delle opere e 5.000 all’anno come contributo alle attività.

Annualmente il Comune rimborsa ad Arci le somme spese, dietro rendicontazione delle spese sostenute, dunque fatture e note di spesa per gli interventi realizzati, trattandosi come chiarito di investimenti e non di contributi general generici.

Come sono stati spesi i soldi?

Questo se vogliamo è abbastanza semplice, basta andare a vedere in via Toscoromagnola/angolo via de’ Pratacci oppure venire al cinema in una serata estiva e la risposta sorge spontanea.

Basti pensare che in quell’area c’era solo un piazzale dove si giocava a pallone, ed è stata trasformata in un’arena cinematografica, passata sotto il vaglio della commissione di pubblico spettacolo, e dunque vialetti e relativi basamenti, scavi per impianti, impianto elettrico, impianto idraulico, alberi, siepi, allestimento arena, poltroncine, schermo, servizi, tutti i requisiti per la sicurezza dell’area, idoneità acustica, norme antincendio etc.. ma dilungarsi troppo non è necessario, è sufficiente andare a visitare l’area o visionare il progetto depositato in comune.

Perché all’Arci?

Forse semplicemente perché facciamo il Cinema Sotto Le Stelle a Pontedera da quasi vent’anni, perché la proposta di collaborazione che abbiamo avanzato al Comune per la realizzazione di questa nuova arena veniva dopo anni di collaborazioni pregresse e perché siamo l’unica associazione del territorio che ha da sempre lavorato sulla promozione della cultura cinematografica come dimensione collettiva, come spazio pubblico, con un’attenzione particolare al cinema di qualità.

E perché una buona gestione della cosa pubblica è fatta anche da una stretta collaborazione tra Terzo Settore ed Enti Locali, valorizzando le competenze e le risorse dell’associazionismo e realizzando interventi con un significativo abbattimento dei costi.

E veniamo ai conteggi fantasiosi che vengono lanciati sui social e sulla stampa lasciando intuire grandi vantaggi e guadagni per l’Arci, anch’essi tutti documentati dai borderò degli incassi e dalle fatture di spesa, tra l’altro ci piace segnalare a Fratelli d’Italia che le associazioni tutte sono soggette al pagamento delle tasse in base alla tipologia di attività, nello specifico, trattandosi di attività commerciali le tasse sono regolarmente dovute e versate.

Ma veniamo dunque ai numeri, ben lontani da quelli ricostruiti, quest’anno a fronte di 12.192,72 di incassi ve ne sono ben 17.826,73 di uscite composte da noleggio e trasporto pellicole, siae, materiale promozionale, proiezionisti (uniche figure retribuite) e così negli ultimi anni.

Ecco qua svelato il gran business del Cinema Sotto Le Stelle a Pontedera!

In sostanza riusciamo a raggiungere un sostanziale pareggio esclusivamente grazie ai 5.000 € di contributo del Comune, e questo lo dobbiamo soprattutto ai numerosi soci e volontari che hanno lavorato gratuitamente per realizzare il cinema sotto le stelle, che come noi credono che fare, produrre e circuitare cultura possa essere un contributo importante al patrimonio collettivo.

Per noi folli, pazzi e visionari se vogliamo, la cultura è un elemento che contribuisce al benessere sociale delle nostre città, fattore di crescita e di arricchimento, questo è ciò che ci spinge a lavorare, fuori da logiche di profitto, ma non è detto che ciò venga compreso.

Si può infine discutere se possa essere lungimirante questo tipo di investimenti, da parte nostra crediamo che sia da apprezzare un Comune che continua ad investire in cultura sostenendo il lavoro delle associazioni del territorio, valorizzando il loro operato in un rapporto di sinergie collaborative, dotando la città di un’arena per il cinema sotto le stelle, offrendo ai cittadini la possibilità di trascorrere piacevoli serate estive in compagnia di un bel film con una programmazione di qualità per più di due mesi di attività. L’arena del Cinema Sotto Le Stelle è oggi uno dei tanti luoghi collettivi della città, vi sono spazi per la cultura, per lo sport, per lo stare insieme, spazi che diventano valore aggiunto e che rendono Pontedera una cittadina vivace e attrattiva.

Crediamo infine che ognuno si debba assumere le responsabilità delle cose dette, in questo caso specifico giudicheranno i legali se nella grande quantità di illazioni e falsità lanciate con grande leggerezza nei nostri confronti vi siano gli estremi per procedere legalmente.

cinema sotto le stelle