Thursday, 17 January, 2019 23:14

giovani e sociale

progettosolid2 PROGETTO SOLIDARIETA'
IL PROGETTO SOLIDARIETA’

Il Progetto Solidarietà, attivo da ormai più di 10 anni in Valdera, focalizza la propria attenzione sul tempo libero dei ragazzi portatori di handicap. Il target di utenti a cui si rivolge è quello con disabilità fisica, sensoriale, psichica medio-lieve di età compresa tra i 16 ed i 40 anni. Ad oggi i frequentatori del progetto sono 25.
La finalità del progetto è quello di accrescere la qualità della vita dei soggetti portatori di handicap, affiancando alle forme di assistenza già attivate progetti e iniziative culturali, sportive, ricreative e di socializzazione, al fine di interrompere o alleviare eventuali momenti di non completo inserimento o di vero e proprio isolamento e, allo stesso tempo, quello di avvicinare ragazzi e ragazze, portatori di handicap e non, nel contesto del tempo libero al fine di creare situazioni di socializzazione. L’obiettivo è quello di rompere l’isolamento attraverso un percorso socio-educativo che fornisca una risposta articolata a problemi legati alla sfera dell’autonomia personale, relazionale e comportamentale.
Il Progetto finanziato dalla Società della Salute Valdera si svolge in collaborazione con le famiglie dei ragazzi stessi e i Servizi Sociali. L’inserimento degli utenti avviene infatti su invio dell’assistente sociale di riferimento e viene calibrato in base alle esigenze, agli interessi e agli obiettivi specifici previsti per ciascun utente.
Nello specifico un gruppo di educatori coadiuvati da volontari si occupa di organizzare e realizzare le seguenti attività:

 

Percorsi sul territorio:

– uscite di gruppo;
– percorsi finalizzati al raggiungimento dell’autonomia negli spostamenti, nell’utilizzo dei mezzi pubblici e del denaro;
– organizzazione gite;
– attività di svago e tempo libero;
– percorsi di accompagnamento volti alla conoscenza del territorio e delle sue risorse.

 

Laboratori:

I laboratori del progetto sono organizzati alcuni presso il Centro Poliedro a Pontedera ed altri nei Circoli e case del Popolo del territorio. Sono finalizzati allo sviluppo di attività creative, multimediali e motorie e favoriscono forme alternative di apprendimento, arricchendo l’esperienza su diversi piani e impegnando tutta la sfera comunicativa, espressiva e manuale dei ragazzi portatori di handicap a cui sono rivolti.
L’obiettivo è quello di potenziare e valorizzare le capacità residue degli utenti oltre che incoraggiare l’acquisizione di nuove competenze. I laboratori inoltre si configurano come un importante momento di scambio e socializzazione.