Solidarietà internazionale

Il nostro territorio e i suoi Circoli sono caratterizzati da sempre da un respiro internazionalista e di solidarietà con i popoli oppressi di tutto il mondo. Innumerevoli sono le iniziative di sensibilizzazione e informazione, raccolta fondi e beni materiali messe in campo dai Circoli della Valdera, in rete con le associazioni dei territori e con le comunità di migranti che li abitano.

In particolare, sono tre le campagne storiche di Arci Valdera, che in questi anni hanno trovato conferma di sensibilità diffuse sul territorio e hanno avuto nuovo slancio attraverso iniziative condivise:

La solidarietà tra Valdera e Palestina

Dalla Valdera è partito anni fa il più grande movimento di solidarietà verso il popolo palestinese che il nostro Paese abbia mai visto. Proprio nel nostro territorio alla fine degli anni ’80, grazie alla figura di Renzo Maffei, nacque ‘Salaam Ragazzi dell’Olivo’, una campagna di promozione dei diritti che ha portato aiuti concreti alla popolazione palestinese per oltre dieci anni e ha dato l’opportunità a moltissime persone di visitare la Palestina e di conoscere la situazione sul terreno.
Da allora il rapporto tra la Valdera e la terra di Palestina è sempre stato di profonda connessione, fatto di progettualità, di relazioni strutturate, di amicizia, fatto di sinergie con le istituzioni e con la rete associativa della Valdera, fatto di campagne di solidarietà e di promozione dei diritti, di viaggi di conoscenza. Ancora una volta in questi anni, Arci ha voluto rilanciare percorsi di solidarietà che sostengano la società civile palestinese e che ci permettano di tornare a chiedere una pace giusta e il rispetto dei diritti umani in quella parte di Mondo. L’ha fatto attraverso l’organizzazione di una Carovana Culturale che ha attraversato la Valdera e i suoi Circoli: il Festival Palestina Calling, che si è svolto a settembre 2021 e si è articolato in mostre, dibattiti, proiezioni cinematografiche, laboratori e cene/pranzi sociali di raccolta fondi per proseguire le azioni di solidarietà delle Arci della Valdera con il popolo palestinese. Con i fondi raccolti abbiamo infatti finanziato alcune borse di studio per le ragazze e i ragazzi di Gerusalemme Est in difficoltà, che abbiamo supportato nell’accesso agli studi universitari.

La solidarietà con il popolo Saharawi

Il legame tra la Valdera e il popolo Saharawi dura da circa trenta anni e ha visto il coinvolgimento attivo dei Circcoli, dell’Associazionismo e degli Enti Locali del territorio. Una storia di amicizia e solidarietà verso un popolo che lotta da decenni per il diritto all’autodeterminazione e all’indipendenza nel Sahara Occidentale. La comunità della Valdera ha dimostrato nel corso degli anni grande attenzione e interesse alla situazione in cui versa questa popolazione, con concrete azioni di sostegno, di accoglienza e con iniziative di sensibilizzazione.
Dalla fine del 2021 il Comitato Arci Valdera partecipa a una nuova progettazione regionale che mette al centro le scuole e i più piccoli in un’azione di gemellaggio tra territori e comunità, a partire dalla vita delle donne nel Sahara Occidentale e in Valdera.

La questione curda e l’accoglienza dei rifugiati politici

Arci è da sempre schierata a fianco del popolo curdo, per la sua autoderminazione ed il raggiungimento dei suoi inalienabili diritti. La Valdera, con le sue numerose associazioni, ha una tradizione di lungo corso di un lavoro costante e capillare volto a promuovere azioni di sensibilizzazione ed iniziative concrete a sostegno al popolo curdo, in una relazione strettissima con la comunità curda presente sul territorio. In questi anni l’impegno in questo senso è stato confermato dal fiorire di iniziative nei Circoli nel periodo della resistenza curda contro la barbarie dell’ISIS in Siria. Solidarietà che è stata confermata a giugno di quest’anno, quando l’accordo per l’adesione di Svezia e Finlandia alla NATO è stato compiuto sulla pelle del popolo curdo.
Solidarietà che è fatta anche di impegno concreto, attraverso il supporto legale garantito dallo sportello migranti di Arci Valdera, che da moltissimi anni accoglie rifugiati politici dal Kurdistan in Italia, coniugando l’impegno politico con un’azione di solidarietà dal basso riconosciuta dalla comunità curda che abita il nostro territorio.

Rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Iscriviti alla nostra newsletter

Contatti

Via Carducci, 8 – Pontedera (PI)

Telefono: 058757467

Articoli recenti

Torna in cima